Tag Archives: Pavia

Ristorante “Hostaria Il Cupolone”. Mangiare bene nel cuore di Pavia

Oggi vi parliamo di uno dei più noti ristoranti di Pavia: il Cupolone; si trova in una stradina in fondo a Piazza Duomo, proprio nel cuore della Città sulle rive del Ticino, sede di una delle più antiche Università Europee. Ci siamo stati pochi giorni fa, per la seconda volta, e abbiamo trovato la sempre squisita ospitalità dei gestori, che sanno mettere a proprio agio anche il cliente più esigente. Molto bello l’ingresso, con un tipico stile un po’ retrò, che fa pensare alla Pavia degli anni che furono.

Ristorante Il Cupolone Pavia

Ristorante Il Cupolone Pavia

Una volta entrati ci si ritrova in un ambiente molto caldo e accogliente, con tavoli di legno vecchio stile e un sacco di aggeggi che ricordano la vita nei campi dei nostri nonni. Per chi ama gli ambienti molto ricchi di dettagli, assolutamente da visitare. Anche il cibo è in linea con quanto ci si può attendere osservando l’ambiente. Pregevole la serie degli antipasti sfiziosi (abbiamo assaggiato i salumi sul tagliere, davvero di ottima qualità, che vengono serviti con un’insalata russa, preparata direttamente dallo chef. Antipasti sfiziosi - salumiDopo l’antipasto potreste davvero sentirvi già quasi sazi, ma non è possibile fare a meno di provare almeno un primo piatto. Siamo amanti della zucca, che vi abbiamo anche raccontato in uno splendido risotto in questo post. Per questo abbiamo provato dei rigatoni con crema di zucca e zola, molto buoni nel contrasto dolce/salato fra zucca e gorgonzola. Tortiglioni crema di zucca e zolaSiccome quando visitiamo i ristoranti per voi andiamo sempre in coppia (per offrirvi un doppio parere) abbiamo provato anche un sopraffino pasticcio di maccheroni (che ci ha piacevolmente sorpreso quando lo abbiamo visto: era una bella mattonella di pasta passata al forno, sostanziosa ma tale da non stufare).

Pasticcio di maccheroni

Pasticcio di maccheroni

A parere mio, decisamente migliore dei rigatoni…Si tratta però di un gusto mio personale, non sto discutendo l’ottima qualità della pasta con zucca e zola, molto adatta alla stagione. Piacevole la sorpresa iniziale: omaggio della titolare, una fetta di mortadella profumatissima, da mettere sul pane e far fuori in un boccone!

Siccome alla linea teniamo molto… E non ridete… abbiamo saltato il dolce. Dett ciò, il prezzo: circa 15 euro a testa, compreso un vino Bonarda dell’Oltrepò Pavese, molto buono, servito nella caratteristica scodella bianca che si usa a Pavia! Siamo soddisfatti e vi segnaliamo che è previsto anche un menù “completo”, a prezzo circa equivalente a quello che abbiamo pagato noi. Cupolone? Promosso. Un ottimo ristorante nel centro storico di Pavia, proprio dietro il Duomo e pochissimo distante dall’Università, l’Alma Ticinensis Universitas. Da provare. Non è bello solo studiare a Pavia. se cercate bene, c’è anche di che soddisfare il proprio palato!

coperto e mortadella omaggio del locale

coperto e mortadella omaggio del locale

Raduno Harley Davidson a Garlasco

Le Harley Davidson parcheggiate

Le Harley Davidson parcheggiate

Ore 11.30. Con solo qualche minuto di ritardo sull’orario previsto, un rombare di motori ha annunciato l’arrivo di oltre 70 centauri in sella alle loro moto Harley Davidson. E’ così che il sogno americano ha preso forma, agli occhi di grandi e piccini, a Garlasco. Mentore dell’iniziativa è stato Max, titolare del “Platone wine Bar”, vineria aperta da circa 6 mesi in città. Max non è nuovo ad iniziatve particolari, come questa che vi abbiamo già raccontato. Esse, senz’altro, ravvivano il tranquillo scorrrere del tempo nella cittadina Lomellina. Le motociclette cromate, passione sfrenata del cantautore pavese Max Pezzali, storica voce degli 883, si sono disposte ordinatamente nei parcheggi loro destinati per essere ammirate da appassionati del genere ma anche da chi ha vissuto l’evento come qualcosa di inusuale, occasione per addentrarsi nel mondo della moto. Forse, definire semplicemente moto un’Harley Davidson potrebbe suonare come un’ offesa per il capo comitiva, alla testa di un corteo costituito da bikers provenienti da Liguria, Lombardia e Valle d’Aosta.

Ne scriviamo all’interno della sezione “eventi enogastronomici” perchè tutto l’evento è stato “innaffiato” dal buon vino del Platone, che passa con disinvoltura dai bianchi estivi e freschi di Donnafugata (con un evento di cui abbiamo scritto qui) a rossi più corposi e adatti alla stagione, in testa Barolo e Brunello di Montalcino. Non poteva mancare un veloce “rifornimento” ai centauri, che si sono rigorosamente tenuti lontano dalle tentazioni di Bacco ma non hanno potuto fare a meno di provare, come spuntino, la torta di zucca proposta da Platone (che è gelosissimo della sua ricetta; condividiamo questa posizione e, per questo, ci limiteremo a pubblicare una foto della squisita torta di Halloween, ottima destinazione per la zucca, che può finire anche in un buon risotto.

La torta di zucca

La torta di zucca

Prima di ripartire dando sfogo alle loro marmitte, i centauri sono stati salutati da Max e dall’Amministrazione Comunale, andandosene con la promessa che torneranno il prossimo anno, per un ritrovo ancora più corposo e contestualizzato fra gli eventi proposti dalla città.

La premiazione

La premiazione

Noi saremo, come sempre, pronti ad aspettarli e a regalarvi qualche articolo o immagine che, speriamo, troverete interessanti. Soprattutto se amate le Harley Davidson e il buon cibo, innaffiato da un buon vino rosso!