Tutta colpa di Marta e del suo amico

Vota/Rate

Eccomi qui, dopo un po’ di assenza, che non sarà tempo sprecato. Ho viaggiato, in questo periodo. Sto preparando nuovo materiale da condividere con voi, soprattutto dalla Grande Mela, New York. Torno con questo breve post, per segnalarvi un blog di due giovani ragazzi con l’amore per i viaggi. Sono miei studenti all’Università di Pavia (già, con BlogEat non si campa, devo lavorare, e amo insegnare, trasferire conoscenza). In fondo, anche scrivere su un blog è trasferire conoscenza, è condividere pensieri, emozioni, dettagli ai più insignificanti. Ecco spiegato perchè scrivo qui. Torniamo a noi. Chi sono questi due ragazzi? A dire il vero non conosco i loro nomi (forse, lei si chiama Marta, l’ho visto in un posto sulla rete, e fra poco capirete dove). Non voglio mai conoscere i nomi dei miei Studenti (con la S maiuscola, perchè sono una risorsa, sono il futuro del nostro Paese e vanno trattati solo come le “cose” preziose meritano. Credo che l’anonimato, via via decrescente, salvaguardi l’imparzialità.

Mi sono perso di nuovo. Marta e il suo collega hanno aperto un bel blog di racconti di viaggio. E’ molto ben scritto e ve lo consiglio. Magari, da cosa nasce cosa! Bravi ragazzi!

Ecco il link a #lovelatitude, alla pagina dove il ragazzo spiega perchè p “tutta colpa di Marta”: https://lovelatitude.wordpress.com/2017/10/27/tuttacolpadilei/

Lascia un Commento